Che cos'è la scienza delle religioni?

La scienza delle religioni è nata in Europa nel XIX secolo dall'interesse per la storia delle religioni e per le religioni extraeuropee. Essa si propone di capire e studiare le forme sociali, le pratiche e le concezioni religiose così come gli sviluppi attuali del campo religioso in maniera indipendente da posizioni normative e da giudizi di valore religiosi.

La scienza delle religioni si situa nell'ambito delle scienze umane e della cultura, in dialogo con altre discipline. Essa vuole comprendere le caratteristiche specifiche dei propri oggetti di studio nel loro rispettivo contesto storico, sociale e culturale. Se in passato la scienza delle religioni si concentrava sulle religioni storiche o extraeuropee, in seguito alla pluralizzazione religiosa in Europa si è parimenti affermata in seno alla disciplina una ricerca sociologica e orientata al presente.